Close
Visita di Natale ai nostri anziani

22 Dic 2016

Visita di Natale ai nostri anziani

20161220_102858 “Abbandonare gli anziani in casa di riposo senza andare mai a far loro visita è un peccato mortale” […] “Se non impariamo a trattare bene gli anziani, così tratteranno noi […]”, Sono queste parole di Papa Francesco, che ha poi aggiunto:”Il numero degli anziani si è moltiplicato, ma le nostre società non si sono organizzate abbastanza per fare posto a loro, con giusto rispetto e concreta considerazione per la loro fragilità e la loro dignità” e ancora “Finché siamo giovani, siamo indotti a ignorare la vecchiaia, come se fosse una malattia da tenere lontana; quando poi diventiamo anziani, specialmente se siamo poveri, malati e soli, sperimentiamo le lacune di una società programmata sull`efficienza, che conseguentemente ignora gli anziani”.
Gli anziani, ha detto ancora il Papa, “sono uomini e donne, padri e madri che sono stati prima di noi sulla nostra stessa strada, nella nostra stessa casa, nella nostra quotidiana battaglia per una vita degna. Sono uomini e donne dai quali abbiamo ricevuto molto. L`anziano non è un alieno. L`anziano siamo noi: fra poco, fra molto, inevitabilmente comunque, anche se non ci pensiamo”. […] “La Chiesa, fedele alla Parola di Dio, non può tollerare queste degenerazioni. Una comunità cristiana in cui prossimità e gratuità non fossero più considerate indispensabili, perderebbe con esse la sua anima. Dove non c`è onore per gli anziani, non c`è futuro per i giovani”.
La nostra scuola è una realtà basata su principi cristiani e non può non condividere le parole di Papa Francesco. In questo spirito si è tenuta martedì 20 dicembre, la consueta visita agli anziani della locale Casa di Riposo. Nel corso della mattinata i ragazzi della secondaria, accompagnati dal preside Don Eros e da alcuni professori, si sono recati alla Casa di Riposo, dove molti anziani li stavano aspettando con ansia per assistere ad un’esibizione musicale, appositamente preparata sotto la guida della professoressa di musica Manuela Sulligoi. Riposti gli strumenti, alcuni ragazzi si sono esibiti nel primo atto della recita che sarebbe poi stata messa in scena per intero alla festa di Natale della sera seguente.

20161220_104943Lo spettacolo si è concluso con la canzone “Stille Nacht” eseguita a canone. Dopo un’ora passata in allegria è arrivato il momento dei saluti, ma prima di rientrare a scuola i ragazzi hanno potuto rifocillarsi con il rinfresco gentilmente preparato per loro dal personale del Centro Anziani.

Una bella e sentita esperienza che, noi della secondaria “Don Bosco”, siamo intenzionati a ripetere ogni anno come segno del nostro essere parte del territorio carnico, ma soprattutto per portare un po’ di calore e serenità ai nostri anziani ai quali, come dice anche Papa Bergoglio, dobbiamo tutta la nostra gratitudine e un grande rispetto.
Buon Natale a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *