Close
Ritiri di Avvento alla Secondaria

22 Dic 2016

Ritiri di Avvento alla Secondaria

img_1940

Con l’inizio del nuovo anno liturgico, come tutti gli anni, arriva il tempo dell’Avvento. Come tutti sanno è il periodo che precede il Natale ma, alla scuola secondaria “Don Bosco”, siamo ben consapevoli della forte necessità di approfondire al meglio il significato di queste quattro importanti settimane.

Va ricordato che si parla di Avvento in quanto venuta del Figlio di Dio sulla terra. Ma questa “venuta” (da cui la parola “avvento”) è triplice. Infatti si parla del primo avvento di Cristo quando duemila anni fa è venuto nel mondo attraverso Maria nella grotta di Betlemme. Il secondo avvento ci sarà quando, alla fine dei tempi, il Signore tornerà nella gloria a giudicare i vivi e i morti e il suo Regno non avrà fine. In tale occasione torneranno sulla terra anche le anime dei defunti per ricongiungersi ai loro corpi che risorgeranno per la vita eterna. Infatti è verità di fede che la risurrezione riguarda gli uomini nella loro interezza di anima e di corpo. Ma c’è un terzo avvento di Cristo che è la sua venuta ogni giorno nella nostra vita concreta. I suoi interventi sono invisibili agli occhi umani, ma allo stesso tempo visibilissimi con gli occhi della fede.

img_1951Per ribadire ai ragazzi questi concetti, don Marco ha organizzato tre giornate, una per classe, opportunamente calibrate a seconda dell’età dei partecipanti. I tre incontri si sono svolti in parte al “Gianelli” e in parte presso il nostro istituto. I temi approfonditi dai ragazzi sotto la sapiente guida di don Marco sono stati i seguenti:

per la terza media: “Le scelte”

per la seconda: “Vizi capitali che rovinano i doni che riceviamo”

per la prima: “L’accoglienza nella vita di classe”

img_1944I ritiri spirituali sono un altro dei momenti forti che caratterizzano il nostro istituto nel suo essere scuola cattolica salesiana particolarmente attenta, oltre che all’aspetto puramente didattico, alla dimensione spirituale nella crescita della persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *