Close
L’orgoglio di aver progettato un ponte!

4 Apr 2019

L’orgoglio di aver progettato un ponte!

Il professore ci ha affidato un incarico, costruire un ponte con: polistirolo, stuzzicadenti, dello spago e scotch biadesivo.
Inizialmente alcuni membri del gruppo hanno realizzato dodici treccine che avrebbero fatto da tiranti, mentre gli altri impostavano la base del ponte. Passata un’ora eravamo molto tesi perché ci mancava ancora una gran parte del lavoro così il professore ci ha proposto un progetto tagliando un pilastro.

Allora abbiamo deciso di sfruttare il materiale che ci aveva dato tagliando tre pilastri uguali a quello dato. Dopo una grande collaborazione e alcuni ostacoli superati, il tempo a disposizione era finito e il ponte non era ancora stato concluso. Nei giorni successivi eravamo molto tesi e confusi a causa dell’ ansia e della delusione provata, non avendo portato a termine il nostro lavoro. Ma il giorno del collaudo il professore ci ha consegnato i voti ed erano tutti quanti positivi: ne siamo stati orgogliosi!

Dopo c’è stato il collaudo dei ponti, che consisteva nel far scorrere due pesi sulla sede stradale. Passò il primo peso e il ponte si fletté un po’, arrivati al secondo iniziò a piegarsi sempre di più fino a che si spezzò. Noi sapevamo che non avrebbe resistito ma eravamo comunque orgogliosi perché la prima prova l’aveva superata!

Pensiamo che sia stata una bella esperienza di gruppo anche se durante il percorso ci sono stati alcuni ostacoli che abbiamo dovuto superare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.